Parrocchia Sant’Antonio (Cerignola)

la Legalità

Si terrà Sabato 9 giugno alle ore 20, nella chiesa parrocchiale di S. Antonio da Padova di Cerignola, l’incontro con il dott. Nicola Gratteri. La serata culturale è stata organizzata dal consiglio pastorale della parrocchia e dalla confraternita S. M. della pietà, nell’ambito dei festeggiamenti in onore del patrono della parrocchia S. Antonio da Padova.

Il dott. Nicola Gratteri, Procuratore delle Repubblica di Catanzaro è stato invitato per raccontare, a partire dalla propria esperienza,  la legalità.

La serata sarà introdotta dal parroco don Carmine Ladogana e conclusa dal Vescovo di Cerignola – Ascoli Satriano S.E. Mons. Luigi Renna.

Nicola Gratteri ha posto al centro della sua azione la sconfitta della ndrangheta. Ed i risultati conseguiti fanno ben sperare. Il motivo l’invito al dott. Gratteri, ha dichiarato don Ladogana, “nasce dalla consapevolezza che nella nostra città ogni giorno avvertiamo il bisogno di consolidare regole, di costruire una città dove il lavoro delle forze dell’ordine e dei magistrati deve essere affiancato da tutte le agenzie educative, dagli enti locali, dalle parrocchie, dal volontariato e da tutti i corpi sociali. Solo comunità affrancate dalla rassegnazione e dalla paura potranno aspirare  ad aprire l’orizzonte ai vasti campi della cultura e dello sviluppo”.

Una voce, quella del dott. Nicola Gratteri, che declinerà i temi della legalità attraverso la sua immensa esperienza. “Non mancheranno  – continua il parroco-, spunti di riflessione e soprattutto sono certo che  l’incontro ci lascerà solide tracce di nuovi percorsi culturali che non potranno che crescere ed arricchire la comunità parrocchiale. E’ molto interessante la lettura dei libri scritti dal dott. Gratteri perché si percepisce insieme alla passione per il suo lavoro anche l’attaccamento ai valori . L’idea di invitare il dott. Gratteri è nata, nel consiglio pastorale parrocchiale e con la nostra  confraternita,  dopo aver letto in una sua intervista, di qualche mese addietro, questa frase:  “Se io fossi nato in una casa di ndranghetisti, oggi sicuramente sarei un capo mafia. Dipende molto dai genitori. Io sarò grato a vita ai miei genitori per gli insegnamenti che mi hanno dato”.

Festa di Sant’ Antonio da Padova

Inizierà giovedì 31 maggio 2018 la solenne “tredicina” a S. Antonio nella omonima parrocchia di Cerignola intitolata al santo padovano. Ogni sera, sino al 12 giugno, santo rosario alle 18,45 e alle 19,30 la messa. La tematica della predicazione sarà l’approfondimento di alcuni punti della recente Esortazione Apostolica di Papa Francesco “Gaudete ed Exsultate” sulla santità.

In particolare il programma della festa prevede:

Venerdì 1 giugno messa presieduta da don Vincenzo Dibartolomeo, rettore del seminario diocesano, che guiderà la successiva ora di adorazione eucaristica per le vocazioni con la liturgia penitenziale.

Sabato 2 giugno alle 20,30 presso la “Pinacoteca Antoniana” di Via dei Sanniti, 139 (ex asilo), sarà inaugurata una mostra di quadri dedicata al santo.

Lunedì 4 giugno la Messa sarà presieduta da don Massimiliano Lorusso S.D.B., seguirà, alle 20,30, un incontro sul tema: “Comunione e corresponsabilità: Firmo per l’8×1000 dunque dono”. L’ing: Francesco Marinelli e l’arch. Rosa Totaro, progettisti, presenteranno i lavori di restauro realizzati con il contributo della Conferenza Episcopale Italiana. Concluderà don Pasquale Ieva, incaricato diocesano del Sovvenire.

Martedì 6 giugno, la messa sarà presieduta da don Rosario Lofrese, parroco in Stornarella.

Mercoledì 7 giugno presiederà la messa don Claudio Visconti della Parrocchia “B.V.M. Addolorata” in Orta Nova.

Venerdì 8 giugno preside la celebrazione S.E. Mons. Francesco Pio Tamburino, arcivescovo emerito di Foggia – Bovino.

Sabato 9 alle ore 20 si terrà una serata culturale dal titolo:”La legalità raccontata da un testimone”. Incontro con il Dott. Nicola Gratteri, Procuratore della repubblica di Catanzaro. Parteciperà il Dott. Michele di Bari, Prefetto di Reggio Calabria. Concluderà S.E. Mons. Luigi Renna, vescovo di Cerignola – Ascoli Satriano.

Domenica 10 giugno celebrerà la messa S.E. Mons. Domenico Umberto Dambrosio, arcivescovo emerito di Lecce.

Lunedì 11 giugno alle 20,30 sarà presentato l’oratorio estivo “All’opera” e saranno consegnate la magliette ai partecipanti e agli animatori. Alle 21 si terrà un momento di festa in oratorio.

Martedì 12 giugno la messa sarà presieduta da S.E. Mons. Felice di Molfetta, vescovo emerito di Cerignola – Ascoli Satriano. Alle 21 sarà Fra Pasquale Cianci O.F.M. Capp. a celebrare il pio transito di S. Antonio.

Mercoledì 13 giugno le messe saranno celebrate alle 7,30 da don Vincenzo Alborea, parroco di S. Gioacchino, alle 9 da don Antonio Mottola, vicario generale e alle 10,30 da S.E. Mons. Luigi Renna, vescovo diocesano. Alle 19 celebrerà il parroco che conferirà il mandato agli animatori dei giochi estivi, seguirà la processione per Viale Sant’Antonio, Via G. Divittorio, CorsoRoma/Garibaldi, Via G. Pallotta, Via V. Veneto, Via C. Gracco, Via Torino, Via Masaniello, Chiesa.

 

Il consiglio pastorale parrocchiale e la confraternita hanno deciso di non predisporre le consuete luminarie né i fuochi di artificio. Tutto il ricavato della festa sarà ripartito tra la caritas parrocchiale e l’organizzazione dell’oratorio estivo per i ragazzi.

Comunicato stampa della Parrocchia Sant’ Antonio (Cerignola) in occasione dell’incontro con Gessica Notaro.

Nell’ambito della festa dell’Immacolata Concezione di Maria, la comunità parrocchiale di S. Antonio da Padova di Cerignola e la Confraternita Santa Maria della Pietà,  a pochi giorni dalla celebrazione della “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”, incontrerà, GESSICA NOTARO la giovane donna di Rimini sfigurata dall’acido. L’appuntamento è fissato per Martedì 5 dicembre alle ore 20 nella chiesa parrocchiale. Dopo la condanna dell’ex fidanzato a dodici anni di carcere Gessica ha dichiarato: “Ho scelto la vita! Mi hanno aiutato famiglia e fede”.  L’incontro si pone in continuità con la seconda lettera pastorale del Vescovo di Cerignola – Ascoli Satriano, S.E. Mons. Luigi Renna,  con la  quale il presule invita le parrocchie a porre una peculiare attenzione alla famiglia attraverso cammini comunitari,  linee programmatiche e percorsi condivisi. In questa ottica comunitaria il consiglio pastorale parrocchiale e la confraternita hanno inteso rivolgere a Gessica Notaro l’invito a condividere con la comunità parrocchiale il suo vissuto a partire dal sostegno ricevuto dalla propria famiglia.

La vita di Gessica Notaro è stata dedicata, al canto, al ballo, alle sfilate e alle conduzioni televisive su emittenti locali e nazionali. Di queste passioni Gessica Notaro ha fatto le sue professioni. La giovane donna ha lavorato, infatti, al delfinario di Rimini come addestratrice e speaker. Nel 2007, proclamata Miss Romagna, ha conquistato la finale al concorso di Miss Italia. Dopo questa esperienza è decollata una carriera nel mondo dello spettacolo prendendo parte a programmi Rai e Mediaset come cantante, ballerina presentatrice. La sera in cui, l’ ex fidanzato Jorge Edson Tavares, a gennaio l’ ha sfregiata con l’acido colpendola in pieno in volto e, per scivolamento, su un fianco. La giovane donna ha riportato ustioni gravissime particolarmente a un occhio. Nell’ agosto precedente l’uomo, originario di Capo Verde, si era reso autore di altri maltrattamenti nei confronti di Gessica e a suo carico era stato aperto un fascicolo sfociato in un provvedimento di ammonimento del questore. Oggi la ragazza lamenta il fatto che, dopo la prima denuncia ai danni dell’ex fidanzato, la procura chiese l’arresto per il capoverdiano, ma il gip di Rimini dispose il divieto di avvicinamento alla ragazza. Qualche mese dopo, a gennaio, Tavares la aggredì con l’acido. Una violenza senza fine
Oggi Gessica ha trovato il coraggio di mostrare pubblicamente il suo volto e raccontare come la sua vita è cambiata in meglio con il sostegno della famiglia e della fede.

Festa di Sant’ Antonio da Padova – Cerignola

Si svolgeranno dal 31 maggio al 13 giugno 2017, come da manifesto allegato, i festeggiamenti di Sant’Antonio da Padova presso la omonima parrocchia in Cerignola. Martedi 6 giugno 2017, alle ore 20.00, ci sarà un incontro di riflessione, introdotto dal vescovo Luigi Renna, con il Cardinale Ernest Simoni, intervistato dal vaticanista di Avvenire, dott. Mimmo Muolo, sul tema: “La libertà della fede e la bellezza del Vangelo. Dai lavori forzati in Albania a Cardinale. La testimonianza di un uomo di Chiesa”. Giovedi, 8 giugno 2017, alle ore 19.30 la Celebrazione eucaristica sarà presieduta dal vescovo Luigi Mansi mentre domenica 11 giugno alle ore 19.30 sarà il vescovo emerito Felice Di Molfetta a presiedere l’Eucarestia. Il 13 giugno, giorno della festa liturgica, il vescovo Luigi Renna, alle ore 10.30, presiederà la celebrazione eucaristica.