Parrocchia Sant’Antonio (Cerignola)

Marco e Gloria insieme per sempre: la generatività oltre la morte

Si terrà Martedì 4 giugno alle ore 20, nella chiesa parrocchiale di S. Antonio da Padova di Cerignola, l’incontro con i coniugi Daniela e Giannino Gottardi. La serata culturale è stata organizzata dal consiglio pastorale della parrocchia e dalla confraternita S. M. della pietà, nell’ambito dei festeggiamenti in onore del patrono della parrocchia S. Antonio da Padova. La serata sarà introdotta dal parroco don Carmine Ladogana e conclusa dal Vescovo di Cerignola – Ascoli Satriano S.E. Mons. Luigi Renna.  Il tema che i coniugi tratteranno è: “Marco e Gloria insieme per sempre: la generatività oltre la morte”. Marco Gottardi e Gloria Trevisan sono l’immagine della migliore gioventù. Bravi, generosi, educati e desiderosi di fare.  Laureati a pieni voti in Architettura a Venezia, volano a Londra, città aperta e multietnica, per iniziare il proprio percorso professionale. In poche settimane trovano entrambi lavoro come architetti, in due studi diversi. Abitano in un bellissimo appartamento al 23° piano della Grenfell Tower, nel quartiere di Notting Hill. Stanno molto bene insieme, sono felici; finalmente dopo anni di sacrifici si sentono realizzati. Forse tutto è fin troppo bello, un sogno, un miraggio.  Il 14 giugno 2017, un poderoso incendio distrugge tutto il palazzo dove abitano e anche le loro vite e i loro sogni.  Per volere dei genitori, Daniela e Giannino Gottardi, la Grenfell Tower, da simbolo di morte diventa simbolo di vita, amore e speranza.

Da Grenfell Tower a Grenfellove.

Grenfellove Marco e Gloria onlus, è questo il nome dato alla fondazione che è stata costituita e che ha lo scopo di incentivare e promuovere l’istruzione dei giovani, traendo ispirazione dalla bellissima storia di questi due ragazzi.

 

Concerto di musica sacra

L’associazione musicale “Vincenzo di Savino” in collaborazione con la Parrocchia Sant’Antonio da Padova di Cerignola, ha organizzato per Martedì 9 aprile alle ore 20,30, nella Chiesa Parrocchiale di S. Antonio, un concerto di musica dedicata alla tradizione della settimana Santa di Cerignola. Il titolo è: “Il canto religioso del calvario. La preghiera diventa musica”.  La banda della Città di Cerignola, diretta dal maestro Gianfranco Labroca,  eseguirà le marce funebri della tradizione cerignolana che risultano essere dei veri e propri capolavori musicali e sono patrimonio delle cinque processioni cittadine che iniziano il Venerdì di Passione e si concludono il sabato Santo.  La settimana Santa a Cerignola, occupa una posizione di rilievo nell’ambito delle tradizioni della provincia di Foggia. Tutte le processioni sono accompagnate dalla banda che, per l’occasione,  eseguirà un repertorio composto da alcune struggenti marce, inni e canti appartenenti al patrimonio della Chiesa di Cerignola. Saranno proprio i canti tradizionali ad essere eseguiti dal coro parrocchiale della Parrocchia S. Antonio di Cerignola, diretto da Antonio Talia.

Solennità della Immacolata Concezione

Avranno inizio giovedì 29 novembre 2018 per concludersi sabato 8 dicembre 2018 i festeggiamenti in onore della Immacolata Concezione presso la parrocchia di Sant’Antonio in Cerignola. Quest’anno, oltre alla celebrazione eucaristica nel giorno della festa, 8 dicembre 2018 alle ore 19.00, presieduta dal vescovo  Luigi Renna e alla presenza di mons. Felice di Molfetta (vescovo emerito della Diocesi di Cerignola) avremo don Fortunato Di Noto, fondatore della comunità “Mater onlus” che ci aiuterà a riflettere sul tema “La chiesa è dei piccoli: Ogni bambino è un grido che sale a Dio”.

 

la Legalità

Si terrà Sabato 9 giugno alle ore 20, nella chiesa parrocchiale di S. Antonio da Padova di Cerignola, l’incontro con il dott. Nicola Gratteri. La serata culturale è stata organizzata dal consiglio pastorale della parrocchia e dalla confraternita S. M. della pietà, nell’ambito dei festeggiamenti in onore del patrono della parrocchia S. Antonio da Padova.

Il dott. Nicola Gratteri, Procuratore delle Repubblica di Catanzaro è stato invitato per raccontare, a partire dalla propria esperienza,  la legalità.

La serata sarà introdotta dal parroco don Carmine Ladogana e conclusa dal Vescovo di Cerignola – Ascoli Satriano S.E. Mons. Luigi Renna.

Nicola Gratteri ha posto al centro della sua azione la sconfitta della ndrangheta. Ed i risultati conseguiti fanno ben sperare. Il motivo l’invito al dott. Gratteri, ha dichiarato don Ladogana, “nasce dalla consapevolezza che nella nostra città ogni giorno avvertiamo il bisogno di consolidare regole, di costruire una città dove il lavoro delle forze dell’ordine e dei magistrati deve essere affiancato da tutte le agenzie educative, dagli enti locali, dalle parrocchie, dal volontariato e da tutti i corpi sociali. Solo comunità affrancate dalla rassegnazione e dalla paura potranno aspirare  ad aprire l’orizzonte ai vasti campi della cultura e dello sviluppo”.

Una voce, quella del dott. Nicola Gratteri, che declinerà i temi della legalità attraverso la sua immensa esperienza. “Non mancheranno  – continua il parroco-, spunti di riflessione e soprattutto sono certo che  l’incontro ci lascerà solide tracce di nuovi percorsi culturali che non potranno che crescere ed arricchire la comunità parrocchiale. E’ molto interessante la lettura dei libri scritti dal dott. Gratteri perché si percepisce insieme alla passione per il suo lavoro anche l’attaccamento ai valori . L’idea di invitare il dott. Gratteri è nata, nel consiglio pastorale parrocchiale e con la nostra  confraternita,  dopo aver letto in una sua intervista, di qualche mese addietro, questa frase:  “Se io fossi nato in una casa di ndranghetisti, oggi sicuramente sarei un capo mafia. Dipende molto dai genitori. Io sarò grato a vita ai miei genitori per gli insegnamenti che mi hanno dato”.