…Semi di spiritualità

Domenica, 22 Aprile 2018

“Gesù, appeso alla croce, appare un maledetto da Dio e dagli uomini, nudo a mezz’aria, indegno della compagnia degli uomini e della presenza di Dio. Eppure, in questa situazione di estrema lontananza da Dio, egli non abbandona Dio, ma lo invoca con convinzione, mediante un duplice vocativo e un duplice possessivo: “Dio mio! Dio mio!””.

Enzo Bianchi

Sabato, 21 Aprile 2018

“Le stesse motivazioni economiche e opportunistiche della disinformazione hanno la loro radice nella sete di potere, avere e godere, che in ultima analisi ci rende vittime di un imbroglio molto più tragico di ogni sua singola manifestazione: quello del male, che si muove di falsità in falsità per rubarci la libertà del cuore”.

Papa Francesco

Domenica, 15 Aprile 2018

“Ci dev’essere un lievito di malizia in ognuno di noi per il solo fatto che milioni e milioni di uomini non hanno né pane, né terra, né casa, né pace, né giustizia. Se sapessimo conservare con sincerità distaccata dal nostro egoismo il bene che professiamo davanti agli uomini, anche la Pasqua del Figliuolo dell’Uomo sarebbe vicina.”

Primo Mazzolari

Sabato, 14 Aprile 2018

“La preghiera accompagna Gesù dall’inizo del suo operato fino alla sua fine in croce; indica in che cosa Gesù ha trovato il suo vero sostegno e rivela che Gesù, grazie alla potenza della preghiera, riuscì a compiere il suo cammino anche attraverso la prova più difficile della morte, perché al di sopra di tutto il dolore il cielo restò aperto e lui sapeva di essere una sola cosa con il Padre.”

Anselm Grün