Author: pierluigimastroserio

Il vescovo Luigi Renna presiede la Messa Crismale e ordina presbitero il diac. Giuseppe Spicciariello, salesiano #chiciseparera

Come annunciato lo scorso 14 maggio, con la diffusione delle Disposizioni per la celebrazione della Messa con il popolo, il vescovo Luigi Renna presiederà in Cattedrale, a Cerignola, sabato, 30 maggio 2020, con inizio alle ore 19, la Messa Crismale. “Questa ‘Fase 2’ – si legge nelle Disposizioni – che investe anche la vita liturgica della Chiesa, va vissuta con la stessa responsabilità della fase precedente, cioè con prudenza, accettando con buon senso i limiti che ci sono richiesti per evitare il contagio, e, permettete, anche con spirito di fede, perché ciò che sta più a cuore a Dio Padre è la

vita e la salute dei suoi figli, soprattutto dei più fragili, che sono gli ammalati e gli anziani”. Per tale ragione, alla solenne celebrazione parteciperanno il presbiterio diocesano e un rappresentante per ogni comunità religiosa femminile, per ogni Associazione del Coordinamento Diocesano del Laicato, per ogni comunità parrocchiale. Secondo l’antica tradizione romana, la Messa Crismale, segno dell’unità del ministero ordinato nel sacerdozio di Cristo, è celebrata in Cattedrale perché la chiesa del Vescovo costituisce la “chiesa-madre” per tutta la diocesi. In quanto espressione del mistero della Chiesa come popolo messianico, la presenza dei ministri nei diversi gradi, in rappresentanza delle comunità parrocchiali, religiose, associative, è un richiamo all’unità inscindibile del sacerdozio comune e ministeriale, fondata sui segni sacramentali.

Il giorno successivo, domenica, 31 maggio 2020, nella solennità di Pentecoste, il vescovo Renna, durante la celebrazione eucaristica che avrà inizio alle ore 18,30, in Cattedrale ordinerà presbitero il diacono Giuseppe Spicciariello, salesiano di Don Bosco. Nel rispetto delle attuali normative circa l’emergenza Covid-19, la cattedrale potrà contenere solo un numero limitato di persone: la celebrazione, infatti, sarà trasmessa anche in streaming sulla pagina Facebook “MGS don Bosco al Sud” e sul Canale Youtube “Salesiani IME”.

La Mamma nostra è tra noi!

Carissimi fratelli e sorelle della Città di Cerignola,

ho la gioia di annunciarvi che da oggi, 18 maggio 2020, l’icona della Madonna di Ripalta è nel nostro Duomo!

Nel primo pomeriggio, il Presidente della Deputazione Feste Patronali, un piccolo gruppo di Portantini, accompagnati dal Rettore del Santuario, don Vincenzo Alborea, scortati dalla Polizia di Stato, hanno trasportato la Sacra Icona nella nostra Cattedrale. È stato necessario mantenere il riserbo più totale sul trasferimento per evitare assembramenti che, pur manifestando la grande devozione del popolo cerignolano alla “Mamma nostra”, non sarebbero stati in linea con le norme vigenti e avrebbero potuto causare contagio.

Vi invito a recarvi a “salutare” la Madonna soprattutto nelle ore mattutine, seguendo le indicazioni che i volontari, resisi disponibili per contingentare l’ingresso in Duomo, vi daranno. Vi raccomando rispetto, educazione e distanziamento, che ben si coniugano con la devozione alla Madonna. Avrete tutto il tempo che vorrete, nei prossimi mesi, per renderLe omaggio: un atto di devozione a Maria SS.ma si deve unire ad atteggiamenti di responsabilità verso tutti, per evitare il diffondersi del Covid-19.

Il Duomo resterà aperto ogni giorno dalle ore 7,45 alle ore 12 e dalle ore 18 alle ore 20,30. Nei giorni feriali si celebreranno due sante messe, alle ore 8,30 e alle ore 19,30; la Domenica, la celebrazione eucaristica seguirà gli orari consueti: ore 8,30, ore 10,30, ore 12 e ore 19,30. Ringrazio, fin d’ora, chi manterrà un comportamento composto e decoroso.

Sono grato al Rettore del Santuario, don Vincenzo Alborea, che ha custodito l’Icona della Madonna con tanto amore in questi mesi, senza far mancare momenti di preghiera, liturgie e catechesi trasmessi via streaming. Ringrazio il Parroco del Duomo, don Pio Cialdella, e i suoi collaboratori per la preparazione della Chiesa in questi giorni e per la cura pastorale che avranno nei prossimi mesi per la presenza della Madonna in Città. Ringrazio il Presidente della Deputazione Feste Patronali, Gerardo Leone, i Portantini, il servizio d’ordine costituito dalle Associazioni della Polizia di Stato, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, presenti a titolo personale o come associati, le Confraternite, i laici e le laiche, i giovani, che permetteranno ai fedeli di venerare la Vergine Santa e di partecipare alle celebrazioni in Duomo in sicurezza! Ringrazio, inoltre, la Polizia di Stato per l’assistenza che fornirà dinanzi alla Cattedrale nei prossimi giorni.

Vi comunico che nel Santuario di Ripalta, da oggi e fino a nuove disposizioni, non si celebrerà la Santa Messa, data la ridotta ampiezza della chiesa, che non permette il distanziamento, nonché per l’imminente ripresa dei lavori di restauro.

Che la Vergine Santissima di Ripalta, Madre di Gesù e Madre nostra, ci guidi sulla via della giustizia, dell’amore, della concordia.

Vi benedico tutti.

   † Luigi Renna

Vescovo di Cerignola-Ascoli Satriano

Continuiamo a camminare nella carità – Messaggio alla Città di Cerignola #chiciseparera

Carissimi fratelli e sorelle di Cerignola,

il periodo che va dal 19 marzo 2020 fino ad oggi, 16 maggio 2020, è stato caratterizzato da una proficua collaborazione tra il Comune di Cerignola, la Caritas diocesana, le Caritas parrocchiali, la Protezione Civile, la Croce Rossa, il Volontariato Vincenziano, le numerose Associazioni di Volontariato della Città. Ringrazio la Commissione Prefettizia e, in particolare, la dott.ssa Adriana Sabato, per la fiducia accordata alla nostra Caritas Diocesana che, nella sede della Casa della Carità “Santa Luisa”, è divenuta il centro di raccolta e di distribuzione dei viveri per tutta la Città di Cerignola e per gli insediamenti informali. Mi unisco alle parole di gratitudine e di soddisfazione della dott.ssa Sabato, insieme al Direttore Caritas, don Pasquale Cotugno, per il “grande cuore” che associazioni, imprenditori e cittadini hanno manifestato nei confronti di chi è nel bisogno.

In questa nuova fase, seppure non sarà più possibile ottenere dal Comune di Cerignola i buoni spesa, la Caritas Diocesana continuerà ad assistere le famiglie che vivono ancora un momento di precarietà economica, modificando le modalità di intervento.

Saranno coinvolte tutte le Caritas delle parrocchie di Cerignola, coordinate dalla Caritas diocesana e dal Centro di Ascolto Diocesano, presso la Casa della Carità in Piano San Rocco. Il Centro di Ascolto rimarrà aperto il lunedì e il giovedì, dalle ore 9,30 alle ore 12,30.

L’assistenza ai nostri fratelli immigrati continuerà attraverso i volontari del Centro “Santa Giuseppina Bakhita” e gli operatori del Progetto Presidio (cell. 391.7724915).

Continuerà l’assistenza didattica a distanza per i nostri ragazzi attraverso il Progetto “L’Arcobaleno” (cell. 379.1005561) e il supporto dei volontari del Servizio Civile.

Continua anche l’opera del Consultorio Diocesano per ogni necessità familiare con il Progetto “#iosonoquietiascolto” (cell. 347.7334033).

Infine, rilanciamo, con la parrocchia San Domenico, il Progetto “Laurea solidale”, grazie al quale i laureandi possono donare una parte dei regali di laurea, consegnando alla Caritas parrocchiale non denaro, ma viveri e generi alimentari per le persone indigenti.

Continuiamo a camminare in una carità che ci edifica come persone, come Chiesa, come società!

Vi benedico.

   † Luigi Renna

Vescovo di Cerignola-Ascoli Satriano

Sac. Pasquale Cotugno

Direttore Caritas Diocesana

Fake o False. Come orientarsi? #chiciseparera

“Fake o False. Come orientarsi?” è il titolo dell’appuntamento organizzato dall’Ufficio per i Problemi Sociali e il Lavoro della Diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano, in collaborazione con l’Ufficio Diocesano per le Comunicazioni Sociali, che si terrà il prossimo 20 maggio 2020, con inizio alle ore 19, in diretta sulla pagina Facebook Ufficio Pastorale Sociale e del Lavoro – Diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano.

Si tratta – si legge nel Messaggio di papa Francesco per la 54a Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali – come si capisce, di scegliere una strada controcorrente, perché, inutile negarlo, larga parte della comunicazione contemporanea è fatta di racconti artefatti per danneggiare l’avversario, di trabocchetti per farlo cadere, di falsità verosimili spacciate per verità”. Nasce da tali affermazioni l’idea di un momento di riflessione sulla comunicazione, sull’importanza che il comunicare ricopre soprattutto in questa fase delicata, in cui i social e i media stanno registrando un ruolo strategico nella diffusione delle informazioni. A illustrare meglio la differenza tra “Fake” e “False News” e a spiegare come orientarci nel mondo della comunicazione, interverrà Alejandro de Marzo, Media Consulting e esperto di comunicazione politica.

L’evento sarà trasmesso in diretta Facebook e offrirà la possibilità di interagire con i relatori. Introdurrà l’incontro l’avv. Gaetano Panunzio, direttore dell’Ufficio Diocesano di Pastorale Sociale. Modererà la dott.ssa Rosanna Mastroserio dell’Ufficio Diocesano per le Comunicazioni Sociali. Le conclusioni saranno affidate a Sua Ecc. Mons. Luigi Renna, Vescovo della Diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano.

Disposizioni per la celebrazione della Messa con il popolo a partire dal 18 maggio 2020

Carissimi fedeli della Diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano,

carissimi presbiteri, diaconi, religiosi e religiose,

con grande gioia, il 7 maggio u.s., con la pubblicazione del Protocollo siglato tra Presidente del Consiglio, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana e Ministro dell’Interno, abbiamo accolto la notizia che il 18 maggio p.v. potremo riprendere a celebrare e a partecipare alla Celebrazione Eucaristica con il popolo…

TUTTO È CONNESSO #chiciseparera

Iniziativa dell’Ufficio Diocesano per i Problemi Sociali e il Lavoro in collaborazione con il Movimento Cattolico Mondiale per il Clima

Tutto è connesso” è il titolo dell’appuntamento organizzato dall’Ufficio per i Problemi Sociali e il Lavoro della Diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano, in collaborazione con il Movimento Cattolico Mondiale per il Clima, che si terrà il prossimo 13 maggio 2020, con inizio alle ore 19, in diretta sulla pagina Facebook Ufficio Pastorale Sociale e del Lavoro – Diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano.

“‘Laudato si’, mi’ Signore’, cantava san Francesco d’Assisi. In questo bel cantico ci ricordava che la nostra casa comune è anche come una sorella, con la quale condividiamo l’esistenza, e come una madre bella che ci accoglie tra le sue braccia: ‘Laudato si’, mi’ Signore, per sora nostra matre Terra, la quale ne sustenta et governa, et produce diversi fructi con coloriti flori et herba’” (LS, n. 1).

A cinque anni dalla pubblicazione della Enciclica “Laudato si’” di papa Francesco, intendiamo celebrare questo importante anniversario. Ci uniremo alle comunità cattoliche di tutto il mondo. L’evento, infatti, rientra fra le diverse iniziative organizzate nell’ambito della “Settimana Laudato Si’” che, a livello mondiale, festeggerà questa ricorrenza.

Per aiutarci a comprendere meglio questa Enciclica, che ci ha accompagnato anche nei precedenti incontri, sarà con noi Cecilia Dall’Oglio, Direttrice Associata dei Programmi Europei del Movimento Cattolico Mondiale per il Clima.

L’evento sarà trasmesso in diretta Facebook e offrirà la possibilità di interagire con i relatori. Introdurrà e modererà l’incontro l’avv. Gaetano Panunzio, direttore dell’Ufficio Diocesano di Pastorale Sociale. Le conclusioni saranno affidate a Sua Ecc. Mons. Luigi Renna, Vescovo della Diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano.

ECONOVYD #chiciseparera

Iniziativa dell’Ufficio Diocesano per i Problemi Sociali e il Lavoro

Econovydè il titolo dell’appuntamento organizzato dall’Ufficio per i Problemi Sociali e il Lavoro della Diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano, che si terrà il prossimo 11 maggio 2020, con inizio alle ore 19, in diretta sulla pagina Facebook Ufficio Pastorale Sociale e del Lavoro – Diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano.

Terminata la pandemia, avremo la necessità di capire quali strumenti adottare per tutelare la nostra casa comune. In questo l’economia avrà un ruolo fondamentale. “È ormai sempre più chiaro che l’immunità per far fronte ad avversità e crisi sta nella costruzione di comunità solide e vivaci, capaci di promuovere relazioni di reciprocità e percorsi di mutuo sostegno fra persone e fra imprese, nei territori e nelle città”, come ha scritto Maria Gaglione su Città Nuova il 15 aprile 2020.

Un dialogo per parlare delle difficoltà lavorative ed economiche che la pandemia ha portato con sé, ma soprattutto di prospettive future. Incontreremo Ivan Vitali, economista e fondatore della scuola di “Economia Civile”. Interverrà Rosario Didonna, imprenditore enogastronomico.

L’evento sarà trasmesso in diretta Facebook e offrirà la possibilità di interagire con i relatori. Introdurrà e modererà l’incontro l’avv. Gaetano Panunzio, direttore dell’Ufficio Diocesano di Pastorale Sociale. Le conclusioni saranno affidate a Sua Ecc. Mons. Luigi Renna, Vescovo della Diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano.